Neuralterapia

La Neuralterapia della scuola tedesca di Huneke, nata nel 1925, è una tecnica terapeutica basata sulla infiltrazione sottocutanea, intracutanea, intraarticolare ed intramuscolare di procaina, un anestetico di membrana, con lo scopo di regolare il funzionamento di organi ed apparati attraverso la modulazione del sistema nervoso autonomo.

L'infiltrazione può essere eseguita rispettando criteri di riflessologia, cioè in distretti nervosi corrispondenti alla zona del dolore (terapia segmentale), con effetti immediati sui dolori acuti e subacuti, anche di origine viscerale, oppure può essere applicata su distretti in cui le cellule, alterate da anomalie varie (cicatrici, infezioni etc.), perdono la capacità di ripolarizzarsi e fungono da "campo perturbante", alterando il corretto funzionamento di organi ed apparati, anche a distanza, per la mediazione del sistema nervoso autonomo, che è distribuito ubiquitariamente (terapia focale).

La terapia focale è una metodica complementare della terapia posturale poiché, attraverso il recettore cutaneo, elimina le interferenze neurofisiologiche ad una corretta integrazione dello schema corporeo centrale.

Cura posturologica donna

Vuoi prenotare una visita?